in

Adele ha chiesto a Spotify di rimuovere il tasto “riproduzione casuale” ed è stata accontentata: ecco i motivi

La celebre cantautrice Adele, che negli ultimi giorni ha pubblicato il suo nuovo album 30, ha fatto una richiesta particolare alla più famosa piattaforma streaming musicale del mondo, Spotify.

La cantante ha infatti chiesto di rimuovere il tasto “riproduzione casuale” dagli album. Per quale motivo? Secondo Adele, l’ordine di riproduzione delle canzoni è parte integrante dell’opera e della storia narrata dall’artista. La riproduzione casuale rischierebbe quindi di vanificare il lavoro fatto nello scegliere l’ordine di riproduzione dei brani.

Insomma, Adele preferirebbe che i suoi brani venissero ascoltati in sequenza, come si fa con i capitoli di un libro, per apprezzare al meglio l’intero progetto.

Ecco quindi che Spotify ha deciso di accontentare l’artista, rimuovendo, per i soli utenti premium, la funzione “riproduzione casuale”, che resterà disponibile ma non sarà più impostata di default.

Ecco il messaggio di ringraziamento che Adele ha pubblicato su Twitter

Questa è l’unica richiesta che ho fatto nella nostra industria in continua evoluzione. Non realizziamo album con così tanta cura e attenzione verso la lista delle canzoni per caso. La nostra arte racconta una storia e le nostre storie dovrebbero essere ascoltate nel mondo in cui noi le abbiamo pensate. Grazie Spotify per aver ascoltato.

Spotify ha commentato il tweet scrivendo

Qualunque cosa per te!

What do you think?

40 Points
Upvote Downvote

Marracash rilascia un’intervista in cui risponde alle osservazioni di Fedez

Chiara Nasti sul Grande Fratello Vip: “è da sfigati”. Poco dopo viene pubblicata la foto del suo provino.