in

Arrestati i ladri che derubarono Cesara Buonamici: l’annuncio della giornalista al TG5

Cesara Buonamici annuncia in diretta TG5 arresto ladri che la derubarono di un suo prezioso orologio

Lieto fine per la triste vicenda che aveva visto coinvolta Cesara Buonamici, volto noto del TG5, in una rapina a suo danno. E’ stata la stessa giornalista a dare la notizia in diretta durante il TG5:

La polizia di Firenze ha sgominato una banda specializzata in rapine di orologi e preziosi. Adesso li vedrete in azione. La particolarità, in questo caso, è che, come dire, chi vi racconta la notizia, cioè io, ha vissuto questa esperienza in diretta. Perché la rapinata ero io!

Cosa era successo a Cesara Buonamici?

Lo scorso 24 aprile Cesara Buonamici era stata rapinata in una località vicino Firenze. Al momento della rapina, la giornalista era in compagnia di suo marito, Joshua Kalman. Alla giornalista, in quell’occasione, fu sottratto un prezioso orologio. Su Fanpage leggiamo meglio la dinamica dell’accaduto:

Secondo quanto emerso, intorno alle ore 20:00 del 24 aprile scorso, Cesara Buonamici si trovava a Impruneta in compagnia del marito Joshua Kalman. La coppia era a bordo di un’auto, quando due individui sono scesi da uno scooter che era guidato da una terza persona, si sono sporti all’interno dell’auto e hanno strattonato con violenza il braccio dei due malcapitati, sottraendo loro due preziosi orologi, un Patek Philippe Nautilus e un Cartier Panther. Da quanto si apprende, dunque, i ladri – soprannominati “La banda del Rolex” e che avevano messo a segno altre rapine – prima pedinavano le vittime, poi le raggiungevano a bordo dello scooter e le derubavano.

fonte: fanpage.it

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seconda coppia di Temptation Island rivelata: sono Valentina e Tommaso e si passano 19 anni di differenza

Temptation Island: svelata la seconda coppia

Sospese in Sardegna le riprese del remake La Sirenetta a causa di un focolaio Covid sul set

Sospese le riprese del film “La Sirenetta” in Sardegna a causa del Covid-19: ecco cosa è accaduto