in , ,

Damiano dei Måneskin dice la sua dopo la polemica del sessismo all’Eurovision: ecco le parole del cantante

Emma e Damiano dei Damiano dei Måneskin
Emma e Damiano dei Damiano dei Måneskin

Damiano dei Måneskin risponde implicitamente ad Emma dopo la polemica sollevata dalla cantante salentina qualche giorno fa quando, attraverso il Corriere della Sera, ha dichiarato di essersi sentita vittima di sessismo all’Eurovision Song Contest.

Emma aveva partecipato alla kermesse canora europea nel 2014, portando il brano La mia città e allora fu duramente censurata per degli shorts color oro che aveva indossato.

La cantante salentina, nel prosieguo dell’intervista, ha notato (e fatto notare!) la disparità di trattamento fra lei, affossata per aver indossato dei pantaloncini, e i Måneskin che pure si sono presentati con un attire decisamente audace e per il quale nessuno si è scandalizzato o ha sollevato critiche di sorta. Almeno sul look!

La polemica sul sessismo all’Eurovision ha primeggiato su tutte le altre negli ultimi giorni, così è stato proprio il frontman della band, Damiano David, a dire la sua; e lo ha fatto attraverso il settimanale Vanity Fair che dedica la copertina proprio ai trionfatori del Festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest.

Ecco le parole di Damiano che, in sostanza, dà ragione a Emma e, anzi, rincara la dose:

“Il giudizio facile contro il femminile è più feroce, costante, svilente (se io faccio tanto sesso sono un figo e Vic una puttana, dove io mi mostro forte sono un leader e Vic una dispotica e rompipalle, che ha successo perché è bona). Da maschio sono privilegiato, le molestie che subisco non sono paragonabili a quelle che vive una donna, i commenti sulla mia estetica sono incentrati solo sulla mia estetica e non vanno a insinuare nulla sulla mia professionalità e la mia competenza, mentre le donne sono vittime di questo tipo di pensiero in maniera sistemica. Ma mi è successo di ritrovarmi dal niente con una che tirandomi a sé per un selfie mi ha iniziato a leccare la faccia… ma che vuoi, me l’hai chiesto? Il consenso esiste, ed è doveroso.”

Vanity Fair

What do you think?

91 Points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria attacca Fuori dal coro e Mario Giordano, contrario al ddl Zan: lo sfogo sui social

Game of Games

Game of Games: come sono andati gli ascolti dell’ultima puntata? Ecco i dati