in

Ddl Zan: ecco gli ultimi sviluppi. Interviene anche Donatella Versace

Ddl Zan
Ddl Zan

Il ddl Zan non arretra di un passo grazie alla spinta propulsiva del suo primo firmatario, il deputato Alessandro Zan, e di larga parte del Paese sempre più sensibile a istanze di libertà, uguaglianza e inclusività.

Non mancano, tuttavia, i tentativi di ostruzionismo che la Lega, attraverso il senatore e presidente della Commissione giustizia in Senato Andrea Ostellari, puntualmente interpone sul cammino verso l’approvazione definitiva del testo di legge.

Gli ultimi sviluppi sulla legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo recano le parole proprio di Andrea Ostellari, suo strenuo oppositore, il quale maschera un tentativo di affossare il ddl Zan con la proposta di una legge che molto poco ha a che vedere con il testo di legge originale.

Negli ultimi giorni, per intralciare ulteriormente la legge Zan, il leghista Ostellari ha proposto di inserire ben 170 audizioni prima di votare per la definitiva approvazione; ciò significa che prima di fare il prossimo passo verso la calendarizzazione del ddl occorrerà ascoltare 170 persone in tempi e modi diversi, prolungando così di mesi e mesi la discussione.

Andrea Ostellari, tra i tanti, ha chiamato a raccolta i rappresentanti dei mormoni, della Chiesa cristiana universale della nuova Gerusalemme, delle chiese pentacostali, della Pontificia accademia per la vita, delle Famiglie numerose cattoliche, di Ora et Labora. E ancora, nell’elenco fornito nell’ultima riunione di Commissione, c’è la Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia, l’associazione Famiglie nel cuore, Non si tocca la famiglia, la Conferenza episcopale italiana, l’Università Cattolica, Pro vita e famiglia, il Movimento per la vita, Vita è, Alleanza Evangelica italiana.
Ci sono anche personaggi noti come Maurizio Coruzzi, in arte Platinette, che già si è schierato contro questa legge.

Rilasciando un’intervista al Corriere della Sera, il senatore leghista si pronuncia come segue:

“Le audizioni? Non sono un problema. L’importante è che finalmente si parli del testo del ddl Zan. Cosa che fin qui non si è fatta. Io stesso le ho già ridotte dalle 225 che erano alle attuali 170. Ma si potranno eventualmente ridurre nel corso della trattativa a cui ho invitato i capigruppo. Sul testo attuale le divisioni sono molte, anche all’interno del centrosinistra. Le criticità del testo attuale sono ben note e non soltanto per quanto riguarda la Lega o il centrodestra: giuristi, la Conferenza episcopale, ma anche una parte della sinistra e la stessa Arcilesbica.”

Non ci sta il primo firmatario della legge contro l’omotransfobia Alessandro Zan che sui social è durissimo contro l’ennesimo tentativo della Lega di affossare il ddl:

“Non cadiamo nelle trappole di chi questa legge non l’ha mai voluta e ancora non la vuole.”

Anche Donatella Versace, da sempre grande sostenitrice dei diritti civili e della comunità LGBT+, si scaglia contro gli omofobi e ribadisce l’importanza di approvare la legge Zan.

Ospite del podcast di Fedez Muschio Selvaggio, Donatella Versace attacca duramente la Lega che continua a ostacolare la legge:

Io mi chiedo anche come mai non passa il DDL Zan. C’è qualcuno che sta facendo di tutto per bloccarlo. Tu [Fedez] hai nominato tutte queste persone che ostacolano il disegno di legge, tutte quelle che fanno parte di quel partito che è la Lega, sono veramente… mi fanno rabbrividire per quello che dicono. Ma in che mondo vivono questi? Mi fanno paura i giovani che li seguono. Non sono tanti? Per fortuna! Quello che questi politici dicono alla gente è totalmente sbagliato, arcaico, cattivo, discriminatorio. La società, la musica, la moda vanno avanti e loro invece? Voglio dire che io sono d’accordo con Fedez su tutto quello che ha detto il 1° maggio. E poi chi l’ha detto che l’orientamento deve essere uno?

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bugo

Bugo chiede un risarcimento a Morgan dopo la squalifica a Sanremo 2020: ecco la cifra

Don Matteo

Don Matteo cambia volto: ecco il famosissimo attore che sostituirà Terence Hill e le altre novità