in

Ecco cosa sta succedendo in Colombia

Colombia
Colombia

Cosa sta succedendo in Colombia? Dal 28 aprile di quest’anno, decine di migliaia di persone hanno dato inizio a una lunga sequela di proteste contro la riforma fiscale annunciata da Iván Duque Márquez, Presidente della Colombia, in quanto eccessivamente gravosa per la classe media e per le fasce più povere, già duramente colpite dalla crisi economica (la riforma di Màrquez aumenterebbe l’Iva e abbasserebbe la soglia a partire dalla quale si inizia a pagare l’imposta sul reddito). Una misura che avrebbe danneggiato ancora di più una popolazione già stremata: a causa del Covid, infatti, 500.000 attività sono già state costrette a chiudere e il tasso di povertà è salito al 42%.

Poi, lo scorso 2 maggio 2021, lo stesso presidente colombiano ha annunciato la sospensione della tanto contestata manovra tributaria e Alberto Carrasquilla Barrera, ormai ex ministro dell’Economia, ha rassegnato le sue dimissioni. Il ritiro della riforma però non ha placato gli animi e gli scontri sono continuati senza sosta, portando il Governo ad attuare una vera e propria repressione militare, sfociata nel caos.

Sul web si sono presto diffusi video che mostrerebbero una grave violenza ingiustificata da parte delle forze dell’ordine: cittadini, anche giovanissimi, uccisi, feriti e, secondo alcune fonti, addirittura violentati. La connessione internet, bloccata in molte zone del Paese, impedirebbe inoltre la diffusione di ulteriori testimonianze e documenti.

Il ministro della Difesa ha attribuito la colpa degli incidenti a elementi esterni che si sarebbero infiltrati nelle manifestazioni, esacerbando gli animi e amplificando i violenti tafferugli; sui social, tuttavia, circolano da giorni diversi video in cui sono ripresi gli agenti picchiare selvaggiamente manifestanti disarmati o sparare in direzione delle barricate.

A mettere ulteriore benzina sul fuoco ci ha pensato Álvaro Uribe Vélez, il padrino del Presidente Màrquez, che, attraverso un tweet – poi rimosso – ha pienamente giustificato il ricorso alla forza da parte della polizia.

Dure reprimende arrivano invece dalle Nazioni Unite che, da Ginevra, hanno condannato l’azione delle forze di polizia; forte preoccupazione è stata espressa anche dall’Unione europea, da Amnesty International e da diversi esponenti politici sudamericani. Al momento si contano 20 morti, una novantina di persone scomparse e oltre 800 feriti.

Insomma, la Colombia si trova nel più totale sfacelo: alla crisi economica si devono sommare la crisi dell’esecutivo, la crisi ormai diventata di ordine pubblico e la crisi sanitaria di un Paese che ormai si appresta ad affrontare la terza ondata della pandemia.

ATTENZIONE: VIDEO CON CONTENUTI SENSIBILI

What do you think?

-8 Points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X Factor 2021

X Factor 2021, svelato il nome di chi potrebbe condurre la nuova edizione: indiscrezioni anche sui giudici

Cecilia Rodriguez spiega perché non parla più con Giulia Salemi

Perché Giulia Salemi e Cecilia Rodriguez non si parlano più? Ecco i motivi del loro allontanamento