in

Influencer propone di istituire il sindacato per le star del web: “ecco a cosa servirebbe”

Instagram
Instagram

Il mondo del web e degli influencer che vi orbitano attorno è in costante crescita e oramai quella dell’influencer è diventata una vera e propria professione anche – se lo si sa fare bene – remunerativa dal punto di vista economico.

Una vera e propria pioniera in tal senso si è rivelata Chiara Ferragni che è stata un’apripista in questo mondo. Seguono poi Giulia De Lellis, Beatrice Valli e molte altre.

La proposta di una influencer

L’influencer Matilda De Simone, che conta 182.000 followers, ha lanciato a Mattino Cinque una proposta che parrebbe coerente con lo sviluppo di questo mercato del lavoro: istituire un sindacato per le star del web in Italia.
La “necessità” nascerebbe dall’esigenza di disciplinare i rapporti fra le aziende e le celebrità del web: i brand hanno spesso reparti marketing deputati alla negoziazione dei compensi con i testimonial; esistono, tuttavia, influencer con minore esperienza e seguito che raramente sanno come condurre trattative simili. Di conseguenza, si determinano squilibri e rischi di truffe in cui le stelle del web alle prime armi possono più facilmente incappare. Per loro non esisterebbe alcuna tutela.

Un sindacato con risorse economiche e organi di consulenza a disposizione delle star del web servirebbe a ridurre quindi questo genere di rischi, mettendole al riparo da truffe o inganni simili.

La proposta è stata supportata da altri influencer, considerato il fatto che anche negli Stati Uniti è nato un vero e proprio sindacato, ma come previsto alcuni utenti, molti dei quali di base non credono nell’attività svolta dalle web star, hanno duramente criticato l’iniziativa.

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fedez

Tutti i personaggi, politici e dello spettacolo, che hanno manifestato piena solidarietà a Fedez

Senza Fondo

Nasce l’all you can eat con i piatti della cucina romana: ecco i dettagli