in

La svolta di Alessandra Mussolini: “favorevole al ddl Zan, alle adozioni gay e al pride”

mussolini rainbow
mussolini rainbow - Chi

Dopo la sua partecipazione a Ballando Con Le Stelle, Alessandra Mussolini avrebbe deciso di mostrare un altro lato di se, facendo dichiarazioni piuttosto inaspettate, che in queste ore hanno stupito più di qualche persona.

L’ex parlamentare di Forza Italia ha rilasciato un’intervista al settimanale Chi schierandosi apertamente dalla parte della comunità LGBT+ e mostrandosi con diversi abbigliamenti rainbow.

Si inizia parlando del ddl Zan, che in queste ore sta facendo molto discutere per via dell’opposizione mostrata dal Vaticano

Ho aderito a una campagna per una battaglia che considero più che giusta. Niente di straordinario, tra l’altro, visto che è sempre stato il leitmotiv della mia esistenza. Oggi più che mai bisogna combattere tutti assieme le tante discriminazioni che, purtroppo, esistono ancora. Dicono che limita la libertà di espressione? Sono dell’idea che, in questo caso specifico, la mia libertà finisce dove comincia quella degli altri

ilfattoquotidiano.it

Successivamente Alessandra Mussolini ha dichiarato che se un giorno uno dei suoi figli le rivelasse di essere omosessuale, per lei non sarebbe un problema

Per me conta, oggi più che mai, solo ed esclusivamente la loro felicità

Favorevole anche alle adozioni per le coppie omosessuali, anche se rimangono delle perplessità sull’utero in affitto

I bambini abbandonati negli istituti sono la peggiore sconfitta di ogni società. L’amore deve prevalere su tutto.

Anche per quanto riguarda le manifestazioni come il Pride, la Mussolini mostra supporto

Trovo che musica e colori siano la migliore cura dopo un periodo buio e triste come quello dal quale stiamo faticosamente tentando di uscire. Mi auguro che questo spirito si riversi in ogni manifestazione, politica e non

Non poteva mancare infine la precisazione sullo spiacevole episodio accaduto molti anni fa, quando l’ex parlamentare disse a Vladimir Luxuria “meglio fascista che fr**io”.

Usai quell’espressione in risposta a una violenta provocazione sul mio cognome. Non volevo offendere, ma porre fine a una spiacevole discussione. Ho chiesto scusa? Le basti pensare che io e Vladimir, oramai, siamo amiche.

What do you think?

40 Points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

DDL Zan, Alessandro Zan dice la sua sull'intervento del Vaticano

Alessandro Zan dice la sua dopo la mossa del Vaticano: ecco cosa ha dichiarato

Temptation Island 2021

Temptation Island 2021, pubblicate la foto con le coppie, i tentatori e le tentatrici