in

Il CTS dà l’ok alla riapertura delle discoteche: ecco però a quali condizioni

discoteca

Dopo lunghi mesi di chiusure e dopo numerose proteste provenienti da tutto il settore interessato, le discoteche e le sale da ballo potrebbero riaprire.

Oggi il Comitato Tecnico Scientifico ha intavolato il discorso per poi dare l’ok alla riapertura delle discoteche, esclusivamente in zona bianca e con pesanti limiti. Secondo il CTS infatti, i locali da ballo sarebbero tra quelli più a rischio per quanto riguarda la diffusione del virus.

Non importa quindi se all’estero le limitazioni, grazie ai vaccini e al green pass, siano state abbondantemente superate. In Italia, per ora, bisognerà rispettare i protocolli previsti.

Ecco dunque che arrivano alcune indicazioni sulla riapertura delle discoteche:

  • green pass
  • registrazione che consenta l’eventuale tracciamento dei clienti
  • bicchieri monouso
  • impianti di areazione senza ricircolo d’aria e che soddisfino i requisiti dell’ISS
  • sanificazione frequente dei locali (e presenza di prodotti per igienizzare le mani)
  • capienza massima, all’aperto, del 50% (compreso il personale)
  • capienza massima, al chiuso, del 35% (compreso il personale)
  • utilizzo della mascherina, tranne quando si balla

Sarà il Governo adesso a dover dare il via libera, seguendo le indicazioni del CTS. Sono inoltre attese ulteriori modifiche anche per quanto riguarda le capienze relative a cinema, concerti e teatri.

I gestori dei locali da ballo hanno però già mostrato le loro perplessità: seguendo le indicazioni del CTS infatti, non si riuscirebbe a rientrare con le spese.

L’importante è riaprire ma così le condizioni non sono favorevoli, perché incideranno sui costi, mi auguro che in sede di Cdm si possano rivedere le percentuali sulla capienza nei prossimi giorni. Altrimenti in queste condizioni per molti sarà difficile riaprire

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lulù Selassie vittima di stalking

Grande Fratello Vip 6: Lulù Selassie rivela a Giucas Casella di essere stata vittima di stalking

Pippo-franco-green-pass-falso

Pippo Franco al centro di un’indagine per possesso di Green Pass falso